Spaghetti spezzati con zuppa di astice

Gli Spaghetti “sminuzzati” (in italiano spezzati) in brodo con astice o aragosta sono un classico della Provincia di Trapani, spesso sia l’aragosta o l’astice si prepara in brodo con lo spaghetto spezzato. Gli spaghetti spezzati con zuppa di astice sono assolutamente da provare.

Ingredienti spaghetti con zuppa di astice (4 persone)

1 astice o aragosta (circa 1kg / 1,2 kg)
400 gr di spaghetti (da spezzare) o spaghettino già spezzato
1 cipolla
1/2 bicchiere di vino bianco
250 gr di pomodorini
300 gr di passata di pomodoro
60 gr di mandorle
prezzemolo
aglio
olio d’oliva
peperoncino
pepe nero

Preparazione zuppa di astice

Prendere l’astice, lavatelo, separate la testa, le chele e la restante parte, la testa spezzatela in due parti (servirà per il brodo), togliete la polpa, la parte finale delle chele lasciatele intere.

Tagliate a piccoli cubetti la cipolla, tritate le mandorle e l’aglio, se lo preferite potete pestarli (come si usata una volta).

In una padella con un pò di olio d’oliva fate soffriggere la cipolla, aggingete un pizzico di peperoncino mentre la cipolla soffrigge.

Prendete le mandorle e l’aglio (che avete già tritato) e aggiungeteli al soffritto, fateli rosolare pochissimo tempo (attenti a non farli bruciare), alzate la fiamma e sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco, (il fuoco più alto aiuterà a far evaporare prima la fiamma).

Tagliate in 4 parti il pomodorino aggiungetelo nella pentola fatelo rosolare e aggiungete la testa e la parte senza la polpa fate cucinare insieme (danno un ottimo sapore alla zuppa)

Dopo aggiungete la passata di pomodoro e dell’acqua fino a coprire il tutto, mettete un pizzico di sale, un pò di prezzemolo e un pizzico di pepe nero.

Controllate l’acqua della zuppa, se vi rendete conto che è poca aggiungetene un pò ( deve essere acqua bollente). Buttate gli spaghetti spezzati, (potete usare gli spaghetti già spezzati, o spezzarli voi manualmente).

Dopo pochissimi minuti che avete buttato la pasta (circa 7 minuti prima della cottura) aggiungete la polpa dell’astice.

Appena la pasta è cotta togliete la parte che va scartata come la testa, e servite la zuppa calda.

Buon appetito!


RICEVI LE NOVITA'

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Non inviamo spam! Leggi la nostra clicca qui per l' Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

83 + = 84