E’ un prodotto alimentare ricavato dalla macinazione di alcuni cereali o piante, ci sono vari tipi di farine la più popolare in Italia è quella di grano, sia di grano duro usiamo per fare la pasta o di grano tenero (come la 0 o la 00) che usiamo molto in cucina per fare i dolci, pane (anche se in alcuni casi come in Sicilia si usa anche la farina di grano duro), pizza ect ect.

Le farine possono essere anche di: Ceci, Cocco, mandorle, grano saraceno, castagne, segale, avena, riso, orzo, farro, mais, Patate

Risale a tempi remoti, si pensa abbiano iniziato a macinare il grano in Asia Minore, Il termine deriva dal latino farīna che a sua volta deriva dal termine far come farro, questo termine nasce dai tempi dell’antica Roma, i Romani usavano molto la farina di Farro che era molto nutriete e utile per insaporire e preparare i vari piatti.

sommario

Farina 0

Fatta con grano tenero è meno raffinata rispetto alla 00, ha un colore bianco, ha molti amidi (la 00 contiene più amidi) ed è ricca di glutine, quindi assolutamente sconsigliata per le persone che hanno intolleranze al glutine, essendo meno lavorata è considerata di prima scelta, utilizzata molto sia per i forni sia per preparare diversi piatti, considerata di prima scelta rispetto alla 00.
E’ facile da lavorare, avendo più glutine (rispetto alla 00) fa si che l’impasto sia più elastico, per chi desidera fare del pane, pizze o focacce di buon livello è sicuramente consigliabile usare la 0.
La qualità della farina e dell’impasto dipende anche dal tipo di grano,e da come lavorate la pasta.

Farina 00

E’ fatta con il grano tenero, è più raffinata e più lavorata rispetto alla 0, essendo più raffinata è meno sana, la 00 viene ricavata dall’estrazione della parte centrale del chicco di grano tenero, detta anche germe, di conseguenza ed è bianchissima, ha molti amidi e gli amidi sono considerati zuccheri complessi, per cui se desiderate tenere sotto controllo la glicemia meglio ridurre la 00.
E’ sconsigliata per fare pane o pizza essendo poco ideale per le lievitazioni di più ore, invece va bene per dolci o torte, frolle, biscotti anche perchè lievitazione avviene praticamente in forno.

Farina di grano duro

E’ molto usata per il pane o avvolte anche per le pizze, viene ottenuta dalla rimacinazione della semola che a sua volta viene ricavata dalla macinazione del grano duro.
Ci sono vari tipi di farina di grano duro:

di grano duro rimacinato:

Si ottiene con un passaggio in più nella fase di macinatura, a dei granelli più raffinati rispetto alla semola, usata per pasta, pane e pizze

di grano duro integrale:

E’ meno lavorata e mantiene le caratteristiche nutrienti del chicco del grano, come sappiamo più la farina è lavora più si perdono le proprietà nutrienti, la farina integrale ha tantissimi benefici per chi la usa.

farina di ceci

si ricava dai ceci, considerata con tante proprietà nutritive, ricca di proteine, fibre, vitamine B, A, E, C, contiene potassio, magnesio, calcio, fosforo, senza glutine quindi ideale per chi ha intolleranze e per i celiaci. In Sicilia è molto usata per fare le panelle

Farina di cocco

E’ ricavata dalla polpa delle noci di cocco, che prima vengono fatte essicare e poi macinate, ricca di fibre, senza glutine. In cucina può essere utilizzate per molte ricette.

Farina di mandorle

E’ ricavata dalle mandorle si può fare sia con la buccia che senza buccia, molto ricca di proteine e sali minerali, molto usata per fare dolci a base di mandorla in Sicilia è molto popolare la pasta reale o marzapane, ed è molto semplice da fare a casa.

Farina di grano saraceno

E’ ricavata dal grano saraceno che non è un cereale, non è adatta per i celiaci, ahimè si presta poco a determinate lavorazioni, molto difficile da fare lievitare. In Valtellina è usata per fare i Pizzoccheri.

Farina di castagne

E’ ricavata dalle castagne, si ricava levando la buccia, facendole essiccare e successivamente vengono macinate, è molto ricca di carboitrati, sali minerali, magnesio, e tanto potassio, ideale per la preparazione di dolci come il castagnaccio, una farina poco usata ma potrebbe essere utile per fare pasta, gnocchi, panini ect ect

Farina di segale

E’ ricavata dalla segale, molto usata nei paesi dell’Est per il pane e i prodotti da forno, contiene poco glutine, contiene carboitrati, proteine, sali minerali e vitamine, se integrale è anche ricca di fibre

Farina di avena

E’ ricavata dall’avena, l’avena è molto popolare nelle colazioni dei paesi nordiche (il porridge), ricca di carboidrati, proteine e sali minerali, L’avena non contiene glutine, infatti viene considerata senza glutina ma in reatlà ha una proteina l’avenina che potrebbe provocare alcune reazioni allergiche a chi è intollerante al glutine. può essere usata per dolci, biscotti come i biscotti di avena.

Farina di riso

Ricavata dal Riso, è una delle farine più usate per chi ha intollerante al glutine per i celiaci, ahimè non è utilizzabile per tutti i prodotti infatti ha una scarsa predisposizione alla lievitazione, sicuramente l’alimento più famoso fatto con il riso è la pasta di riso, ma anche buona per fare dolci e anche per l’impanatura delle fritture

Farina di orzo

Ricavata dall’orzo, è possibile trovarla anche in alcuni supermercati, ha scarse attitudini alla lievitazione, per cui per preparane pane, pasta consigliamo di mischiarla con quella di grano duro. La farina d’orzo è usata in Sardegna per fare la fregola, inoltre contiene sali minerali, calcio, fosforo, ferro.

Farina di farro

Ricavata del Farro, molto usata dai Romani dai tempi dell’antica Roma, contiene poco glutine, ricca di priprietà come grassi buoni, minerali, vitamine gruppo B. Si può preparare dolci, panini, pizze e tanti alimenti.

Farina di mais

E’ ricavata dal mais, ricca di amido e senza glutine, quindi va bene per coloro che hanno intolleranze al glutine come i celiachi, in Italia del nord è molto usata per fare la polenta, in Messico la usano molto per fare i Nachos.

Farina di patate

Ricavata dalle patate, è un ottimo sostituto per i celiaci, ricca di amido, può essere utile sia per fare i dolci sia i salati (come il pane)


RICEVI LE NOVITA'

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Non inviamo spam! Leggi la nostra clicca qui per l' Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

27 + = 33